Ultima modifica: 21 luglio 2015

Diario (i)

Un Diario è la trascrizione fedele di una audioregistrazione della durata di circa un’ora effettuata dall’insegnante nella classe o nel gruppo di alunni.
I diari rappresentano uno strumento fondamentale per l’analisi del processo di insegnamento/apprendimento nel progetto ArAl. Vengono stesi dagli insegnanti di classe durante le attività secondo modalità variabili: in autonomia, anche durante le attività in compresenza con i ricercatori, oppure dopo, con l’assistenza di un collega. Registrano le attività sperimentali man mano che vengono proposte e, in particolare, nel modo più fedele possibile, le discussioni. Protocolli, documentazioni foto o video, commenti dell’insegnante rappresentano il loro corredo fondamentale.
Ogni anno, nel corso dell’attività sperimentale, i Diari vengono periodicamente diffusi tra gli insegnanti partecipanti al progetto e analizzati assieme ai ricercatori. Al termine dell’anno scolastico possono assumere una veste destinata alla presentazione (su supporto elettronico o cartaceo). L’anno successivo divengono materiale da testare in altre classi partecipanti al progetto.
Dopo almeno un triennio di sperimentazioni i Diari e le documentazioni relative ad un determinato tema formano la base per la stesura di un’Unità della Collana ArAl (Pitagora Editrice Bologna).
Nel caso della scuola dell’infanzia e della prima primaria l’Unità di riferimento principale è l’Unità 10.

Gli scopi della stesura dei Diari sono molteplici: la documentazione delle attività, l’analisi dei processi di pensiero degli alunni attraverso la riflessione a tavolino sui loro interventi, l’affinamento delle competenze dei docenti nella conduzione di una discussione e nella valutazione a posteriori di aspetti di ricchezza, degli e-ventuali errori o dei possibili miglioramenti.