Ultima modifica: 19 maggio 2020

Manifesto del Progetto ArAl-DaD

In conseguenza della pandemia di Coronavirus la scuola italiana è chiusa dall’inizio di marzo, e gli insegnanti hanno avviato la progettazione di oggetti per una didattica a distanza.
Ricevendo in visione numerosi oggetti realizzati da docenti degli istituti della rete ArAl in modo libero e creativo, ma che per questo risultano molto eterogenei sia per gli strumenti usati che per le scelte didattiche adottate, è maturata ben presto l’esigenza di individuare un possibile prototipo che indirizzasse la realizzazione degli oggetti per la didattica a distanza che fossero il più possibile omogenei fra loro e coerenti con il quadro teorico e metodologico del progetto.
Con questi obiettivi è stato avviato il Progetto ArAl-Dad, che illustriamo attraverso quattro aspetti nodali:

1-EffettoAula     2-Famiglia     3-Restituzione     4-Modello

Leggi i quattro aspetti nodali tutti assieme.

Vai a ‘Sezione Oggetti ArAl-DaD

Importante
Invitiamo gli insegnanti di scuola primaria e secondaria di primo grado di istituti della Rete nazionale ArAl che intendano proporre alle loro classi degli oggetti ArAl-DaD:

  • ad esplorare l’elenco degli oggetti al quale rimanda il successivo link e ad usarli nelle sue classi;
  • ad utilizzare i prototipi per realizzare oggetti originali;
  • a proporli, prima della loro realizzazione, ai responsabili per una revisione che li aiuti, eventualmente, ad ‘aggiustare il tiro’. Sappiamo bene che, in generale, gli oggetti DaD richiedono all’insegnante un lavoro notevole di progettazione e di elaborazione. Proprio nel rispetto di questa fatica mettiamo a disposizione le nostre competenze, perché desideriamo evitare che nell’impostazione degli oggetti ArAl-DaD vengano opacizzati i presupposti teorici su cui il Progetto si fonda, rischiando di snaturare il valore metodologico delle proposte e di renderle inefficaci ai fini di una costruzione personale del sapere da parte degli allievi;
  • poiché un dato che sta emergendo dalle esperienze condotte finora è la difficoltà ad affrontare ‘a distanza’ competenze e argomenti del tutto nuovi per gli alunni, si suggerisce di costruire oggetti DaD su argomenti già affrontati in classe prima della chiusura delle scuole, riferiti quindi a temi e competenze già noti.

I revisori del Progetto ArAl-DaD
Caterina Navarra – cate.navarra@gmail.com (oggetti per l’infanzia)
Giancarlo Navarra – giancarlonavarra@gmail.com
Anna Traverso – annatraversomele@gmail.com.”