Ultima modifica: 6 ottobre 2015

MatematOchetta

isabella

Materiali sulla MatematOchetta presenti nel sito:


Il gioco della MatematOchetta costituisce un’espansione del gioco originale (La MatematOca), presentato nel terzo fascicolo della Collana ArAl. È nato nel 2010 dall’intuizione e dall’entusiasmo di alcune docenti di scuola dell’infanzia del 2° Circolo di Porto Torres. L’idea iniziale è stata sviluppata negli anni successivi assieme ad insegnanti dei gruppi ArAl di Trieste, Sassari e Motta S.Giovanni (RC). L’ultima versione, presentata al Convegno di Castel S.Pietro 2012, è sperimentata in classi di scuola dell’infanzia e prima primaria da docenti di istituti o Reti ArAl.
L’obiettivo della Matematochetta è di adattare la filosofia del gioco originale – centrata sulla traduzione dal linguaggio naturale a quello algebrico e viceversa e sull’approccio al numero sconosciuto – proponendo il confronto tra situazioni espresse attraverso differenti codici linguistici (iconico, linguistico, gestuale) e aventi un comune sfondo matematico legato alle azioni dell’aggiungere e del togliere come premesse all’addizionare e al sottrarre e all’embrione del concetto di incognita.